x
Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Il nuovo contratto a termine dopo la legge n. 78/2014

di Gianna Elena De Filippis

De Filippis 2 1La legge n. 78/2014, legge di conversione del cd. Decreto Poletti n. 34/2014, dal nome del ministro firmatario, introduce importanti innovazioni normative nel contratto a termine e nel contratto di apprendistato. Per l’ennesima volta, come già in altre occasioni, rimanendo irrisolto il gravissimo problema occupazionale, si è legiferato considerata la perdurante crisi occupazionale e l’incertezza dell’attuale quadro economico nel quale le imprese devono operare, così la premessa dell’articolo 1 della legge in commento.

Lo stesso ministro più volte ha rassicurato che tutte le posizioni assunte con questo provvedimento sono di mera emergenza, non destinate a divenire definitive.

Il contratto a termine, con il menzionato decreto, ha subito un elevatissimo processo di liberalizzazione con la eliminazione di vincoli finora molto stringenti sul suo utilizzo. In dottrina alcuni hanno sollevato dubbi di legittimità costituzionale e di legittimità in relazione alle disposizioni comunitarie di riordino di questa fattispecie contrattuale.

[Continua a pag 2]

Leggi tutto >

23 luglio 2014, la scomparsa di Mario Camatti. Un pesante lutto per la Fondazione

di Claudio Palmisciano

Una lunga malattia lo ha portato alla fine dei suoi giorni: questa mattina è venuto a mancare Mario Camatti, fondatore e Primo Presidente della Fondazione Prof. Massimo D’Antona. Lascia la moglie Dolores, i figli Donatella, Sandro e Claudio con il genero, le nuore ed i nipoti; insieme ai parenti più stretti, anche tutti noi, gli amici ed i colleghi che con lui hanno vissuto e lavorato fianco a fianco sia nel Sindacato che nella Fondazione.

Mario, mantovano classe 1933, era cresciuto culturalmente nell’Azione Cattolica per poi proseguire con una breve esperienza politica nelle fila della Democrazia Cristiana degli anni ’50, da seguace e profondo sostenitore della linea di Carlo Donat Cattin. Ma, assunto alle dipendenze del Ministero [...]

[Continua a pag 5]

Leggi tutto >

Lavoro… rotta verso 2.0

di Stefano Olivieri Pennesi

Futuro economico e del moderno mercato del lavoro - Il modello digitale di sviluppo per l’economia futura portando l’esempio del settore editoria - Il contesto dell’editoria elettronica, esemplificativamente, allarga il proprio campo di azione esportando contenuti all’offerta di notizie, informazioni e servizi destinati ai siti web, divulgazioni e promozioni di testi scientifici, di alta specializazione o di nicchia, per mezzo di prodotti specifici a consumo e diffusione della “rete”. L’universo editoriale affronta un profondo rinnovamento che non riguarda solamente lo strumento concreto, sia esso libro che giornale o periodico, nella loro accezione materiale, quali supporti classici alla lettura e a consumo dei lettori tradizionali, ma anche e soprattutto i meccanismi alla base dell’industria tradizionale, messi in discussione da nuovi processi e dinamiche, in cui si sostanziano le nuove strategie di diffusione […]

[Continua a pag 6]

Leggi tutto >

© 2013-2018 - Fondazione Prof. Massimo D'Antona